Questo sito utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione dell'utente.
Accedendo ad una qualsiasi delle sezioni sottostanti dichiari di aver preso visione di questo messaggio e di accettare la raccolta di cookie durante la navigazione.

Diritti e Doveri

Tutto quello che c'è da sapere sul tuo amico e sugli obblighi nei suoi confronti

In vacanza INSIEME

E’ il sogno di ogni proprietario, trascorrere i propri giorni di vacanza serenamente in compagnia del proprio inseparabile amico a 4 zampe!

Ma perché questa vacanza trascorra realmente in serenità occorre pianificare e studiare a tavolino viaggio, meta e documentazione necessaria, onde evitare che questo tanto atteso sogno si riveli in realtà un incubo fatto di privazioni, liti e preoccupazioni!

Per prima cosa si pianificherà il viaggio:
cane-auto1) mezzo e durata. La scelta di queste due sarà imprescindibile dal carattere del nostro amico. Partiamo dal presupposto che in qualsiasi caso un viaggio necessita di soste, utili al nostro amico a sgranchirsi, espletare i suoi bisogni, magari bere o semplicemente rilassarsi un po’. Bene, in base a questo sarà buona norma tenere a mente che, mentre in un viaggio in auto possiamo stabilire autonomamente il numero e la durata delle soste, viaggiando in treno saremo costretti a dei tempi che non sempre i nostri amici sono in grado di sostenere. E così mentre ai primi segni di insofferenza in auto potremo fermarci in autogrill, qualcuno ormai anche munito di apposita area cani, e permettere al cane di scaricare energie, ansia o anche solo pipì, se viaggiamo in treno saremo costretti a una sorta di muta guerriglia col nostro amico perché rimanga seduto, non disturbi, non vocalizzi e trattenga i suoi bisogni tra gli sguardi non sempre benevoli dei nostri compagni di viaggio. cane-traghettoAltro discorso è invece il traghetto su cui, almeno con certe compagnie, il cane viaggia sul ponte col proprietario per cui ha libertà di passeggio e movimento… certo con la solita complicazione, sicuramente però più gestibile, degli imprescindibili bisogni fisiologici.

In relazione a tutto questo si sceglierà la durata: i viaggi lunghi saranno meglio gestibili in auto, quelli di breve durata saranno affrontabili facilmente anche in treno.

In tutti i casi comunque buona regola da seguire sarà far mangiare il vostro amico circa 8 ore prima della partenza, in modo da limitare la possibilità di disturbi gastroenterici legati anche al cambiamento ambientale, e fornire invece acqua con moderazione ogni qual volta ne avrà bisogno.

Per il viaggio in auto sarà inoltre utile evitare la partenza nelle ore più calde e l’applicazione di specifiche tendine da sole ai vetri onde evitare raggi solari diretti sul nostro amico che potrebbero esporlo a surriscaldamento. Anche la stessa aria condizionata, mal gestita, potrebbe risultare “pericolosa” per il nostro amico facilitando gli sbalzi di temperatura ed esponendoci al rischio di avere come prima tappa del viaggio una bella visita dal veterinario del posto!

cane-spiaggia2) Parliamo ora della meta: sarà indispensabile documentarsi riguardo alla disponibilità di accogliere i nostri amici. 

valigia-di-fido

Sarà importante documentarsi e scegliere in base alla presenza di strutture dog-friendly, spiagge o percorsi frequentabili con il nostro compagno e regolamento comunale riguardo all’accesso dei nostri animali in aree pubbliche o sui mezzi di trasporto.

Ad oggi numerosi sono i siti che ci aiutano nella scelta della meta più giusta per noi in base alle nostre preferenze ed alle nostre necessità.

3) Una volta pianificata la vostra vacanza è ora di preparare il giusto bagaglio per il quadrupede al seguito.


Un PROPRIETARIO PREVIDENTE porta sempre con sé:

la-valigia-di-fido

Ricapitoliamo...

  • libretto sanitario (e cartellina sanitaria con tutta la documentazione in caso di un soggetto con patologie gravi o croniche) o passaporto (se andate all’estero) entrambi regolarmente compilati dal vostro veterinario
  • certificato di registrazione all’anagrafe canina
  • piccolo kit di pronto soccorso (con garze e disinfettante per la medicazione di piccole ferite superficiali; collirio naturale e gocce per i lavaggi auricolari, soprattutto per chi va al mare; famaci antiemetici e antidiarroici regolarmente prescritti dal proprio veterinario di fiducia)
  • guinzaglio di lunghezza non superiore a 1,5mt
  • museruola (da portare al seguito e indossare su eventuale richiesta)
  • sacchetti per la raccolta delle feci

cane-casa

  • antiparassitario (nel caso fosse necessaria una nuova applicazione) e, a seconda della meta scelta, repellente naturale da applicare in aggiunta per scongiurare la possibilità di contrarre gravi malattie quali leishmaniosi, filariosi o ehrilichiosi
  • ciotola da viaggio (se possibile 2)
  • borraccia termica portatile (da portare con voi durante escursioni o permanenze in spiaggia)
  • cibo abitualmente usato (in quantità tale da garantirvi copertura per tutta la permanenza. In caso contrario informatevi prima circa la possibilità di reperire la stessa tipologia in sede onde evitare repentini cambi di dieta che potrebbero causare al vostro amico problemi gastroenterici e a voi situazioni spiacevoli e imbarazzanti!)
  • brandina o copertina (qualcosa che dia al vostro amico il senso di casa)
  • shampoo e spazzola

Tutto pronto?? Allora…buona vacanza!!

Dott.ssa Emanuela Salviuolo

Via Campania 3B+39 0744 406 995info@ centroveterinariosalema.it

footer logo

Nel Centro Veterinario Salema, gli animali da compagnia sono seguiti con grande professionalità e amore. 

Il nostro esperto staff è in grado di seguire professionalmente e accuratamente qualsiasi patologia, individuandone ogni volta le terapie più efficaci e meno invasive possibili.

Photo Gallery